giovedì 1 gennaio 2015

IL SENSO DELLE PAROLE E DELLA VITA STESSA. ( Buon 2015.)


Mi chiedo spesso se le persone facciano caso a ciò che dicono, se pesano le parole, se si rendono conto del loro significato.
Io le misuro e rifletto quando mi esprimo e tranne rari casi sono poi lineare, al verbo fa seguito un'azione coerente o almeno ci provo.
Viviamo in una società dove le ambiguità sono all'ordine del giorno e volenti o no, noi siamo integrati e coinvolti.
Non credo a chi si sente "puro ed al di fuori" di tutto ciò.
La vita non è facile, dobbiamo adattarci a tanti compromessi non sempre desiderati ma a volte necessari.
Vanno bene gli ideali, guai se non ci fossero, ma alterno voli pindarici a cadute repentine durante le quali devo necessariamente poggiare i piedi per terra e camminare.
Vivere è anche questo ed io resto, io resto e non scappo, non mi nascondo con tutti i miei difetti, i miei alti e bassi, col mio carattere chiuso e scorbutico, a volte irritante ed egocentrico.
Con oggi inizia un nuovo anno, non mi prefiggo nulla se non scoprire cosa la vita mi riserva, ciò che riserverà ad ognuno di noi.
L'augurio e di ritrovare le persone care anche il prossimo anno e quello dopo.


2 commenti:

  1. Non è mia abitudine intervenire in un blog, il mio essere riservata me l'ha sempre impedito. Chissà, forse un atteggiamento che cela un velato snobismo, la riservatezza.
    Bah... riflessioni domenicali...
    Ti leggo.
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continua ad essere così "snob", lo apprezzo moltissimo. :D

      Elimina