mercoledì 24 luglio 2013

Il prezzo dell'amore.

Il nodo scorsoio gli stringeva la gola. I piedi irrigiditi sul patibolo in attesa che si aprisse la botola che lo avrebbe lanciato nel vuoto e condotto a miglior vita. Per anni era stato il terrore dei mari. Era diventato una leggenda. Si raccontava fosse un sanguinario pirata, che avesse ucciso crudelmente decine di marinai ed accumulato un'ingente fortuna. In ogni porto era affissa la sua immagine recante la scritta cercasi, vivo o morto, lauta ricompensa. Mentre aspettava il fatidico momento, ripensò alla donna conosciuta al bordello, alla notte trascorsa con lei, tra le sue braccia, scambiandosi frasi d'amore, bevendo a quel maledetto calice contenente un forte sonnifero ...




Nessun commento:

Posta un commento