sabato 20 luglio 2013

Il prezzo della libertà.

"Capitano o mio capitano", gridarono all'unisono gli studenti alzandosi in piedi sui banchi di scuola. Sembrava una ciurma in rivolta, armati di ideali pronti a combattere la propria guerra contro un sistema bieco ed ottuso.
Si sentivano pirati pronti a tutti; avevano deciso di affrontare il loro destino. " Costi quel che costi ", pensarono dentro di loro.
L'insegnante era commosso, aveva gli occhi gonfi di lacrime, orgoglioso delle proprie creature che stavano prendendo coscienza del loro essere uomini liberi.
Un rumore improvviso fece trasalire tutti. Si spalancò la porta ed entrò la bidella urlante : " Allora l'avete finita di fare sto casino? Tutti giù e vedete di mettere tutto in ordine, altrimenti tocca sempre a me ripulire la classe."



Nessun commento:

Posta un commento