mercoledì 26 giugno 2013

L'odore del sangue.

Sam era cresciuto leggendo fumetti di Dylan Dog, per poi passare ai libri horror. Lo affascinava sapere cosa passava in quelle menti criminali e sanguinarie. Gli amici più intimi ormai lo avevano soprannominato "Sam lo Squartatore" e la cosa lo inorgogliva parecchio. Possedeva una preziosissima collezione di coltelli: li custodiva gelosamente e si preoccupava di tenerli sempre ben affilati. Aveva affinato la sua tecnica in anni di esercizio. Ormai sapeva sezionare una vittima con abilità. Era attento a come far colare il sangue che raccoglieva in appositi recipienti. Tagliava con mano decisa e gran maestria. Possiamo affermare, senza ombra di dubbio, che fosse il miglior macellaio dell'Ipercoop di Grandate.




Nessun commento:

Posta un commento