giovedì 16 maggio 2013

La farfalla

Racchiusa in quel bozzolo che per lei era tutto; al suo interno c’erano gli affetti, le amicizie la sua vita. Era al contempo casa e prigione, soffocata da quelle pareti dorate, da quel silenzio assordante che ormai si era fatto palpabile.
Quel luogo che prima era rifugio ora la soffocava. Sentiva la pressione che la schiacciava, un turbinio di emozioni, rabbia, ansia desiderio di cambiamento.
Allora si agita, deve fare qualche cosa, la soluzione è lì, a portata di mano, fuori da questo bozzolo, rompere le catene della sofferenza, perché il cambiamento lacera dentro. Un taglio netto col passato, vede la luce, la speranza si fa largo, ecco libera le sue ali e spicca il volo verso nuova vita.
La metamorfosi si è compiuta.


Nessun commento:

Posta un commento