mercoledì 15 maggio 2013


Essere superstiziosi porta sfiga. ( Bis )

Era la persona più scaramantica che avessi mai conosciuto; forse dovuto anche alla sua origine campana o forse perché a volte nel proprio nome, c’è scritto il nostro destino.
Il notaio Nereo De Profundis non muoveva passo prima di aver letto l’oroscopo o consultato la propria chiromante. Rispettava tutte le credenze relative alla malasorte, fin nei minimi particolari.
L’unica eccezione la fece quella sera, quando la sua vita fu attraversata dalla Sonia, detta la Gatta Nera.
Quando mi chiamarono dall’obitorio, mi dissero che fu rinvenuto col sorriso sulle labbra, stroncato dall’amplesso più devastante della sua vita.


Nessun commento:

Posta un commento