giovedì 20 dicembre 2018


Tu dici di farmi perdere un ore di sonno, io dico che mi regali ore di vita. Dove tu vedi tutto nero io dipingo con i colori dell’arcobaleno
Laddove tu costruisci muri io abbatto barriere.
Non ti servirà rinchiuderti nel tuo castello, le mie armate lo prenderanno d’assalto fino a quando non isserò il mio vessillo.





Sono spesso disinteressato, a volte assente e mi dimentico quasi tutto, però di chi mi interessa ricordo anche i sospiri.







I N C O E R E N T E

I o
Non ho mai
Conosciuto tanto amore
O sofferenza
E
Resto convinto che nessuno
E
Nessuno mai potrà essere come
Te
E me.






Ci sono persone uniche, di quelle che ti stanno addosso.
Delle quali non ti liberi facilmente.
Ti sono dentro da sempre anche quando fisicamente sono distanti, perché vicino non è abbastanza.



sabato 15 dicembre 2018



Serva me, servabo te.

L’inverno può essere davvero solo uno stato mentale.
Il freddo gelido di dicembre accappona la pelle ma il tuo pensiero riscalda il mio cuore.
Accompagnami mano nella mano per le vie solitarie del mio cammino, aiutami ad affrontare il mostro che c’è in me.
Mi divora lentamente, giorno dopo giorno.
Lo sento mordere la mia anima.
Solo la tua luce potrà sconfiggerlo.







Vagavo al buio e senza meta, solo, assorto nei miei pensieri.
Tra tanti ti sei accorta di me. Hai letto il mio disagio interiore come nessuno prima.
Mi hai accolto come si fa con un randagio, incurante del fatto che non avessi nessun pedigree.
Hai aperto le porte di casa tua e hai curato le mie ferite dell’anima,
sfamato il mio bisogno di attenzioni.
Con affetto hai pettinato il miei pensieri arruffati.
Le tue mani sapienti dolcemente si muovono accarezzando il mio sonno inquieto.






Il dolore è un’occasione da cogliere per guardarci dentro e provare a vedere le cose con altri occhi, cambiare la visuale, una diversa prospettiva delle situazioni. 
Il dolore scava profondamente e logora fisico e mente. È un tarlo che ci rosicchia senza sosta. 
Nel dolore sei solo e devi trovare tutte le energie dentro di te per cercare di superare il momento. 
Il dolore toglie la percezione del domani. Lui è lì ora è forte più che mai. 
Il dolore fa selezione. Fra le tante persone che hanno decorato circostanze della tua vita, ti permette di vedere chi realmente è degno di farne parte.